Ritorna a FNACA Web
FastCounter
Statistiche FNACA Web

Visitatori dal 31/10/1998
Utenti connessi:

FNADA News
Bollettino telematico

FNACA Report  Come si consulta FNACA Web ?  Clicca qui per Informazioni

 

Precedente ] Su ] Successiva ]

Ultimo aggiornamento
01 giugno 2013

ANNO IX

Controlli audio  Home PagePagine collegate

Rendi FNADA Web la tua home page FNADA Web

Ricerche nel sito FNADA  Cerca nel sito Istruzione

FNADA News
Bollettino telematico

RUBRICHE
ASSISTENTI AMM.VI
SERVIZI redazionali
Ultime disposizioni
Contributi professionali
Contributi dei visitatori
Documenti
Associazioni Regionali e Provinciali aderenti alla FNADA
Archivio storico FNADA
nel sito www.anquap.it
Strutture ANQUAP
Documenti ANQUAP
Archivio storico ANQUAP
Comparto Ministeri

Progetto FNADA Web
Copyright ©
1998 - 2012

Webmaster
libero.dileo@fnada.it

Seguici su Facebook


Nuovo Forum automatico di FNADA Web

Entra nel
nuovo Forum

DOMANDE
in cerca di
RISPOSTA

SISSI ...
ed altre amenità informatiche

Anno 2006 Gennaio Febbraio Marzo
Aprile Maggio Giugno Luglio-Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Aprile 2006

FNADA News

 

Web 2.0: Internet volta pagina  

Pagamenti on line RSU 2006 Privacy
Dematerializzazione PA digitale Aggiornamento CAD
Benessere produttivo SIDI Posta ATA
 Semplificazione CAD Raccomandate on line
Novità fiscali e Contributive
a cura di:

DSGA Dott. Sergio Calabrò
ITC "Leonardo DA VINCI "
di Frosinone

Microsoft - Bussola d'impresa
News in tempo reale

SUGGERIMENTI e GUIDE by

FNADA Web - Anno VII

Il cammino di FNADA Web


 

Statistiche FNADA Web

Anno XV

I numeri di FNADA Web
oltre 3.000 file in linea

oltre 50.000.000
di Visitatori

FINO al 31-12-2011

DAL 01-01-2012

Server del sito

Statistiche del nuovo server - dal 31 Ottobre 2000

I SINDACATI nel Web

CGIL Scuola

CISL Scuola

UIL Scuola

SNALS Confsal

 

   Controlli audio
Il vostro browser non supporta i plug-in: aggiornate a MS Internet Explorer 5

         Web 2.0: Internet volta pagina Web 2.0: Internet volta pagina

Arriva la versione 2.0 di Internet, un'evoluzione tanto tecnologica quanto filosofica
Leggi l'articolo ...

Torna al menu

30 Giugno 2007

Pagamenti on line

PA digitale

Tutte le P.A. obbligate ad accettare pagamenti on-line al massimo entro Giugno 2007

Anche la Pubblica amministrazione dovrà presto essere in grado di accettare i pagamenti elettronici per le prestazioni e i servizi forniti ai cittadini e imprese. "Tutti gli uffici pubblici centrali e locali hanno tempo solo 15 mesi per organizzarsi e non arrivare impreparati all'appuntamento del 30 giugno 2007, termine ultimo entro il quale devono dare la possibilità di pagare on-line prestazioni e servizi pubblici".

Comunicato stampa MIT

Torna al menu

Dicembre 2006

Elezioni RSU Comparto Scuola

RSU

UNIONE SINDACALE ANP-ANQuAP /CIDA
Convocazione conferenze organizzative interregionali - 2a Convocazione

ROMA   10 Marzo
NAPOLI 28 Marzo
MILANO  4 Aprile

Nelle stesse giornate e sedi, alle ore 15,30:
CONVEGNO CIDA/FP
“Le persone cambiano la scuola: Autonomia, carriere, nuove relazioni sindacali”

Torna al menu

31 Marzo 2006
31 Dicembre 2005
30 Giugno 2005

31 Dicembre
2004

Adempimenti

Privacy

4a PROROGA DPS
31 Marzo 2006
ART.10 DEL DECRETO-LEGGE 30.12.2005 N.273, pubblicato in G.U. n.303 del 30.12.05

30 Giugno 2006
Adeguamento delle
apparecchiature
informatiche

 

Novità Novembre 2005
La Privacy nelle IISS
Modulo di ordine

Microsoft PMi
Corso on line GRATUITO  sui principi base, le sanzioni e le misure minime di sicurezza

Obiettivo di questo corso è diffondere la cultura della riservatezza e della sicurezza all’interno delle strutture aziendali, associative, statali; introdurre in modo sintetico ma preciso la normativa in tema di protezione e tutela di dati personali per una corretta applicazione delle prescrizioni di legge.

PRIVACY: RINNOVATE LE AUTORIZZAZIONI PER I DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI
Sono state pubblicate nella Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 2006 le autorizzazioni
generali che, unitamente al consenso dell'interessato, legittimano al trattamento di dati
sensibili e giudiziari senza l'obbligo di chiedere preventivamente e singolarmente
l'autorizzazione all'Autorità garante. I provvedimenti riguardano i rapporti di lavoro
(aut. n. 1/2004), i dati sulla salute e le vita sessuale (aut. n. 2/2004),  le associazioni e
fondazioni (aut. n. 3/2004), i liberi  professionisti (aut. n. 4/2004), le attività creditizie,
assicurative, i sondaggi, l'elaborazione dati e da altre attività private (aut. n. 5/2004), gli
investigatori privati (aut. n. 6/2004) e i dati di carattere giudiziario (aut. n. 7/2004).
Le nuove autorizzazioni sono efficaci dal 1° gennaio 2006 sino al 30 giugno 2007. Le
nuove autorizzazioni non recano significative modifiche rispetto a quelle in corso di
efficacia, alle quali sono state apportate solo alcune circoscritte integrazioni relative a
modifiche normative intervenute nei settori considerati, in particolare per quanto riguarda
i rapporti di lavoro.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/privacy_trattamento_dati_sensibili/index.html

CODICE DELLA PRIVACY (D.Lgs. n. 196/2003)
NOTA INFORMATIVA

Privacy Scuola 2004
Coupon di ordine
da  inviare  via  email

Torna al menu

28 Marzo 2006

Notizie MIT

Libro bianco

LIBRO BIANCO SULLA DEMATERIALIZZAZIONE
È stato presentato il 28 marzo scorso il "Libro Bianco sulla dematerializzazione della
documentazione amministrativa", voluto dal Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie
e promosso dal Gruppo di Lavoro interministeriale per la dematerializzazione della
documentazione tramite supporto digitale. Due sono gli obiettivi della
dematerializzazione: da una parte, si punta ad eliminare i documenti cartacei
attualmente esistenti negli archivi, sostituendoli con opportune registrazioni informatiche,
scartando la documentazione non soggetta a tutela per il suo interesse storico-culturale;
dall'altra, si adottano criteri per evitare, o almeno ridurre grandemente, la creazione di
nuovi documenti cartacei. La dematerializzazione rappresenta un processo qualificante
di efficienza e di trasparenza delle amministrazioni pubbliche, che in pari tempo consente
notevoli risparmi diretti, in termini di carta e di spazi recuperati, e indiretti in termini di tempo
e di efficacia dell'azione amministrativa pubblica, delle aziende e dei privati. Ogni sfera
dell'Amministrazione può d'ora in poi contare su soluzioni tecnologiche adeguate per
consentire il passaggio dalla carta al digitale. Il corpus normativo dell'ordinamento italiano
appare infatti come uno dei più avanzati a livello europeo e atto a garantire azioni e
politiche efficaci.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/dematerializzazione/index.html

Torna al menu

23 Marzo 2006

P.A. digitale

Finaziamenti

CIPE: Il Governo stanzia 565 milioni di € per le tecnologie e distretti digitali

Su proposta del ministro Lucio Stanca, il CIPE ha dato il via libera ad oltre 565 milioni di € per l'innovazione digitale nel Paese e nelle imprese. Di questo importo, 515 milioni di € sono destinati ad incrementare la dotazione finanziaria per la costituzione 36 nuovi Poli tecnologici altamente avanzati, l'aggregazione di soggetti imprenditoriali, PMI e centri di ricerca per lo sviluppo di "distretti tecnologici" (la cui attuazione del bando è prevista entro le prossime settimane) e 50 milioni di € per la lotta al divario digitale nelle regioni del Mezzogiorno.

Comunicato stampa MIT

Torna al menu

17 Marzo 2006

Aggiornamento CAD

PA digitale

Consiglio dei Ministri approva un'integrazione al Codice dell'Amministrazione Digitale

Al termine della riunione di Governo del 17 marzo 2006, Lucio Stanca, ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, ha spiegato che "il Codice dell'Amministrazione Digitale", in vigore dal 1 gennaio scorso, in seguito alle integrazioni, contenute in un decreto legislativo, rafforza ulteriormente la sua efficacia facilitando le procedure burocratiche e amministrative ai cittadini e alle imprese.

Comunicato stampa MIT

Torna al menu

15 Febbraio 2006

Benessere produttivo

e-Learning

Corso online per imprenditori, manager, professionisti

Obiettivo del corso: descrivere la tematica del BENESSERE PRODUTTIVO® IN AZIENDA, tematica che oggi assume sempre maggiore importanza per le aziende che intendono aumentare il proprio livello di competitività nel mercato e che intendono implementare strategie di sviluppo lungimiranti
Destinatari: chiunque svolga attività che richiedano costantemente prestazioni psicofisiche con alti livelli di attenzione. (managers, funzionari commerciali, personale di contatto, etc).

:: Data e ora di inizio: 15.02.2006 - 16:00
:: Durata del corso: 1-1,30

:: Guarda la registrazione del corso                              [è richiesto account Microsoft Passport]

Torna al menu

2 Febbraio 2006

Sistema Informativo

SIDI
Monteporzio - Villa Lucidi

In occasione del trentennale della nascita del sistema informativo dell'istruzione, si è tenuto a Monte Porzio Catone, presso il Centro di Formazione del Miur di Villa Lucidi, un convegno che ha ripercorso le principali tappe e gli obiettivi raggiunti dal Ministero con l'ausilio delle tecnologie informatiche e ha dato l'avvio ufficiale al progetto di "reingegnerizzazione" del sistema informativo.

Comunicato stampa MIUR del 2 febbraio 2006

Torna al menu

1° Febbraio 2006

CASELLA DI POSTA ELETTRONICA ATA

eMail

Da oggi anche il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario delle scuole statali può disporre di una casella di posta elettronica, personale e gratuita, nel dominio di trampi.istruzione.it. Il personale ATA interessato può inoltrare la propria richiesta d'attivazione con la funzione on line di registrazione.

Torna al menu

11 Gennaio 2006

Semplificazione amministrativa

PA

 

P.A.: MISURE URGENTI PER L'ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO

Favorire l'attuazione di una strategia di crescita e sviluppo attraverso un processo di
umanizzazione della Pubblica Amministrazione che ponga il cittadino e le imprese al centro
dell'attività amministrativa. E questo l'obiettivo del decreto legge 10 gennaio 2006, n. 4
riguardante "Misure urgenti in materia di organizzazione e funzionamento della pubblica
amministrazione" (G.U. n. 8 dell'11 gennaio 2006). Il provvedimento prevede, fra l'altro, una
serie di norme per ottimizzare l'organizzazione e il funzionamento di alcuni settori della
Pubblica Amministrazione. In particolare, è prevista la nascita di un Comitato per l'attività di
indirizzo e la guida strategica delle politiche di semplificazione e di qualità, con il compito di
predisporre, entro il 31 marzo di ogni anno, un piano d'azione per il perseguimento degli
obiettivi del Governo in tema di semplificazione, riassetto e qualità della regolazione. La
proroga dei contratti a tempo determinato della Croce rossa italiana. La semplificazione di
alcune procedure di accertamento sanitario per i disabili. Le agevolazioni alla mobilità
volontaria per i dipendenti della P.A.. L'incremento dell'organico dell'Antitrust per i nuovi
compiti assegnati all'Autorità dalla legge sul risparmio (262/2005). Il potenziamento delle
attività della "Stretto di Messina Spa".

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/decreto_legge_pa_2006/index.html

TESTO COORDINATO alla luce delle diverse disposizioni intervenute sino al decreto legge nº 4 del 2006 del DECRETO LEGISLATIVO 30 Marzo 2001, n. 165
"Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche"
Contributo professionale di Gennaro Manna – Pres.Nazionale FNADA

Torna al menu

1° Gennaio 2006

Codice dell'Amministrazione Digitale

CAD

Il Consiglio di Stato boccia il decreto CAD
Il Codice dell'Amministrazione Digitale doveva entrare in vigore con le correzioni suggerite dal Consiglio di Stato,  ma il Governo non ha fatto in tempo. Ora gli stessi giudici esaminano il decreto "correttivo" ed esprimono forti critiche sugli articoli che riguardano il documento informatico.

IN VIGORE IL CODICE DELL'AMMINISTRAZIONE DIGITALE
Con l'inizio dell'anno è entrato in vigore il Codice dell'Amministrazione Digitale, una sorta di
"codice della strada" con norme che, superando disposizioni talvolta obsolete e datate,
facilitano e stimolano l'utilizzo delle nuove tecnologie all'intero della Pubblica Amministrazione
italiana e nei suoi rapporti con i cittadini e le imprese, come pure nelle relazioni tra privati. Il
Codice è stato redatto in collaborazione con le amministrazioni statali interessate, con le
Regioni e le autonomie locali, con il contributo di esperti del mondo universitario,
imprenditoriale, organi professionali e associazioni di categoria. Il Codice dell'Amministrazione
Digitale pone le condizioni normative per realizzare un'Amministrazione Pubblica che sia più
efficiente, elimini gli sprechi e costi meno, offrendo a cittadini ed imprese il diritto di interagire
sempre, ovunque e verso qualunque Amministrazione attraverso la Rete e, nello stesso tempo,
obbliga tutte le Amministrazioni a rendere disponibili on line tutte le informazioni. Questi i
principali vantaggi introdotti dal Codice: l'azzeramento dei certificati, l'uso della posta elettronica,
gli archivi digitali,  le Conferenze dei Servizi on line, la Banca del Riuso delle tecnologie e gli
sportelli unici per le imprese

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/codice_amministrazione_digitale/index.html

DIRITTI DIGITALI
"L' innovazione digitale per le famiglie",  è questo il titolo dell'opuscolo informativo
sull'innovazione digitale voluto dal Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie. La
pubblicazione presenta le più significative iniziative disponibili per migliorare la qualità
della vita dei cittadini, favorendo l'apprendimento e l'utilizzo delle tecnologie informatiche,
rendendo fruibili i servizi per le famiglie su Internet, definendo i diritti digitali degli italiani.
L'innovazione digitale è infatti una risorsa per l'integrazione sociale, la crescita della
conoscenza, la creazione di moderni servizi in settori come il lavoro, la salute, l'istruzione,
i rapporti con le istituzioni. L'innovazione assume pieno valore soltanto se i suoi benefici
sono accessibili a tutti, soprattutto alle categorie più deboli. Questi i capitoli dell'opuscolo:
gli incentivi per acquistare il computer; strumenti a disposizione del cittadino; utilizzare le
nuove tecnologie; servizi per le famiglie; i nuovi diritti del cittadino digitale. La pubblicazione,
accompagnata da una lettera del Presidente del Consiglio, sarà inviata dal 28 gennaio a
tutte le famiglie italiane.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/opuscolo_innovazione_digitale/index.html

Torna al menu

1° Gennaio 2006

Raccomandate on line


 


La raccomandata dal computer

ARGOMENTI
CORRELATI
 Il servizio di posta elettronica certificata

LEGGI E NORMATIVE
IN MATERIA DI
PEC

da oggi, con Posta Raccomandata Online integrata in Microsoft Office, è possibile inviare raccomandate in modo semplice e veloce direttamente da casa o dall'ufficio, utilizzando le applicazioni Word ed Excel di Microsoft Office.

Per utilizzare il servizio è sufficiente installare il software gratuito (disponibile all'indirizzo www.poste.it/rol/office ) che consente di visualizzare il menù "Poste Italiane" sulla barra degli strumenti dei programmi Word ed Excel.
Dopo aver predisposto il documento da inviare, è sufficiente selezionare il menù "Poste Italiane" e seguire le indicazioni presentate nella finestra di dialogo, fino alla conferma dell'invio.

Come la raccomandata tradizionale, Posta Raccomandata online integrata in Microsoft Office:
* rilascia la ricevuta dell'avvenuta spedizione
* prevede la consegna dietro firma del ricevente
* consente di richiedere l'invio dell'Avviso di Ricevimento per posta ordinaria o prioritaria
* offre la possibilità di inviare raccomandate ai titolari di caselle postali
* permette di controllare il percorso dell'invio
  (monitoraggio spedizioni sul sito www.poste.it e attraverso il numero verde 803160)


In più, con Posta Raccomandata Online integrata in Microsoft Office è possibile:
* accedere al servizio 24 ore su 24
* creare liste di indirizzi di destinatari, utilizzando la rubrica dell'applicativo
* disporre sul proprio computer di un archivio elettronico degli invii effettuati
* avvalersi di un "help" online
* verificare la congruenza tra CAP e località di destinazione
* apporre la propria firma elettronica (solo per chi già può firmare digitalmente i documenti)

Per maggiori informazioni si può consultare il sito Internet di Poste Italiane
o chiamare il numero verde 803160

Torna al menu

 

SUGGERIMENTI
e GUIDE by


Lavoro autonomo occasionale: la lettera d'incarico Leggi l'articolo ...
Sicurezza sul lavoro: la delega di funzioni Leggi l'articolo ...
Realizzazione di brochure con Publisher Leggi l'articolo ...
Commenti automatici in Excel - Parte I   Leggi l'articolo ...
Commenti automatici in Excel - Parte II Leggi l'articolo ...
Proteggere i documenti di Word Leggi l'articolo ...
 

News
Microsoft - Bussola d'impresa

Pagine collegate Su ] FNADA News n. 12/2006 ] FNADA News n. 11/2006 ] FNADA News n. 10/2006 ] FNADA News n. 9/2006 ] FNADA News n. 7-8/2006 ] FNADA News n. 6/2006 ] FNADA News n. 5/2006 ] [ FNADA News n. 4/2006 ] FNADA News n. 3/2006 ] FNADA News n. 2/2006 ] FNADA News n. 1/2006 ]

Rendi FNADA Web
la tua home page

Home Page

Link non funzionanti ?  Errori nella pagina ?  Perchè non segnalarli per la rettifica  !

Torna all'inizio della pagina