Ritorna a FNACA Web
FastCounter
Statistiche FNACA Web

Visitatori dal 31/10/1998
Utenti connessi:

FNADA News
Bollettino telematico

FNACA Report  Come si consulta FNACA Web ?  Clicca qui per Informazioni

[ Intranet FNADA ]

Precedente ] Su ] Successiva ]

Ultimo aggiornamento
01 giugno 2013

ANNO V

Controlli audio  Home PagePagine collegate

Rendi FNADA Web la tua home page FNADA Web

Ricerche nel sito FNADA  Cerca nel sito Istruzione

FNADA News
Bollettino telematico

RUBRICHE
ASSISTENTI AMM.VI
SERVIZI redazionali
Ultime disposizioni
Contributi professionali
Contributi dei visitatori
Documenti
Associazioni Regionali e Provinciali aderenti alla FNADA
Archivio storico FNADA
nel sito www.anquap.it
Strutture ANQUAP
Documenti ANQUAP
Archivio storico ANQUAP
Comparto Ministeri

Progetto FNADA Web
Copyright ©
1998 - 2012

Webmaster
libero.dileo@fnada.it

Seguici su Facebook

  Ministero Pubblica Istruzione
News dal MIUR

Nuovo Forum automatico di FNADA Web

DOMANDE
in cerca di
RISPOSTA

 

 


Anno 2003 Gennaio Febbraio Marzo
Aprile Maggio Giugno Luglio-Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Novembre 2003

FNADA News


R.S.U. 2003  (9-11 Dicembre 2003)
MANIFESTO ANP-ANQUAP/CIDA
Liste gialle ... e code di paglia
Link al sito ANP
- /

Notizie sindacali  Protocollo informatico CIDA Stato di agitazione
ANP Seminario nazionale OOCC Territoriali Organici 2003/2004
Indennità di direzione Sequenze contrattuali 3 Compensi Revisori
Fondo di istituto Assemblee CCNI Mobilità
Ricorso ANP Sequenze contrattuali 2 Protesta USR Lazio
Protesta ARAN Assemblee RSU Sequenze contrattuali
Novità fiscali e Contributive
a cura di:

DSGA Dott. Sergio Calabrò
ITC "Leonardo DA VINCI "
di Frosinone

Microsoft - Bussola d'impresa
News in tempo reale

 

FNADA Web - Anno V

Il cammino di FNADA Web


 

Statistiche FNADA Web

Anno XV

I numeri di FNADA Web
oltre 3.000 file in linea

oltre 50.000.000
di Visitatori

FINO al 31-12-2011

DAL 01-01-2012

Server del sito

Statistiche del nuovo server - dal 31 Ottobre 2000

I SINDACATI nel Web

CGIL Scuola

CISL Scuola

UIL Scuola

SNALS Confsal

 

Controlli audio
Il vostro browser non supporta i plug-in: aggiornate a MS Internet Explorer 5

 

Torna al menu

1° Gennaio 2004

Protocollo informatico

Protocollo

Il Ministro per le Innovazioni e le Tecnologie ha approvato con decreto del 14 ottobre 2003, pubblicato sulla G.U. n. 249 del 25 ottobre 2003, le linee guida per l'attivazione dei sistemi di  Protocollo Informatico.
Dal 1° gennaio 2004 tutte le  Amministrazioni pubbliche dovranno adottare il protocollo informatico e gestire i procedimenti amministrativi in modo  elettronico con notevoli vantaggi in termini di efficienza interna ed esterna. Il documento offre un quadro unitario ed aggiornato degli adempimenti ai quali sono tenute le Amministrazioni, della funzionalità minima da assicurare per l'avvio del protocollo informatico, dei requisiti dei sistemi documentali e procedimentali, degli aspetti tecnologici legati al trattamento informatico dei procedimenti amministrativi.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/protocollo_informatico/index.html

Torna al menu

5 Dicembre 2003

Manifestazione CIDA

Stato di
agitazione

Visita il sito CIDA

Indetto lo stato di agitazione dei dirigenti
e delle alte professionalità delle amministrazioni pubbliche
Il 5 dicembre manifestazione nazionale a Roma

Torna al menu

1 Dicembre 2003

Manifestazione ANP

Seminario
nazionale

Visita il sito ANP

Uno stato giuridico dei docenti
per la Scuola dell'autonomia

Torna al menu

25 Novembre 2003

OOCC Territoriali

Riforma

Schema di Decreto Legislativo sulla riforma degli Organi Collegiali territoriali
Le osservazioni dell'Anp

Link al sito ANP

Secondo la proposta del Governo, vengono di fatto abolite le elezioni, in quanto:

  • i Consigli scolastici provinciali sarebbero costituiti da tutti i presidenti dei consigli di istituto dei territorio;

  • i Consigli regionali sarebbero costituiti da tutti i presidenti dei consigli provinciali della regione;

  • ed il CNPI sarebbe costituito da tutti i presidenti dei consigli regionali.

Verrebbe inoltre assicurata, ai vari livelli, la presenza di esponenti degli Enti Locali, delle scuole paritarie, di studenti, di genitori, dell'università, degli istituti di alta cultura ... fino alla Unioncamere.
Infine, farebbero parte del CNPI dieci esperti nominati dal ministro, che decadono nel momento in cui ministro stesso cessa dall'incarico; è improbabile la presenza dei docenti ed è escluso in partenza il personale ATA.

Torna al menu

25 Novembre 2003

Presidi incaricati

Indennità
di direzione

Indennità di direzione per i presidi incaricati e per i docenti con funzioni vicarie
Link al sito ANP

Torna al menu

21 Novembre 2003

Organici 2004/2005

Organici
& mobilità

Si è svolto presso il MIUR un incontro con il Capo Dipartimento, Dott. Pasquale Capo, sulla contrattazione per la mobilità 2004/2005.
L’Amministrazione medesima ha fornito alcuni primi dati.
  • Per la scuola dell’infanzia non si prevedono tagli di organico, in quanto si riconosce l’attuale situazione di l’inadeguatezza rispetto alla domanda sociale e pertanto si prevede di confermare gli incrementi dello scorso anno (412 posti in organico di diritto e 215 in organico di fatto).
  • Per la scuola elementare si registra una differenza di circa 18.000 alunni tra iscrizioni e reali frequentanti, mentre le iscrizioni anticipate sono pari a 25.000 unità.
  • Per la scuola media appare stabile il confronto tra dati previsionali e frequenze reali.
  • Per la scuola secondaria di II grado c’è uno scostamento tra studenti iscritti e frequentanti di circa 41.000 unità (lo scorso anno era pari a 46.000).
  • Per il sostegno risulta un aumento di circa 2.500 posti - in modo differenziato sul territorio - rispetto all’organico di fatto dello scorso anno.

Per i dirigenti MIUR resta comunque fermo l’obiettivo di riduzione degli organici nei termini previsti

  • per il personale docente (12.260 unità) dal piano triennale della Finanziaria 2001
  • per il personale ATA (3.200 unità) dalla Finanziaria 2002.

Il dott. Capo ha comunicato, inoltre, l’impegno assunto ieri - nel corso dell’incontro con i rappresentanti della Conferenza Stato-Regioni - di modificare il decreto legislativo di attuazione della legge 53/2003 per la scuola dell’infanzia e del I ciclo (elementare, secondaria di I grado), al fine di assicurare sia il tempo pieno e il tempo prolungato sia il tempo mensa.
Il prossimo incontro è fissato per il prossimo martedì, 25 novembre.

Torna al menu

20 Novembre 2003

Sequenza Art. 22 CCNL

Carriera
docenti

Si è insediata oggi all'ARAN la Commissione di studio finalizzata all'elaborazione di soluzioni possibili per istituire meccanismi di carriera professionale per i docenti (art. 22 del CCNL 24.7.2003).
Introducendo la seduta, il dott. Ricciardi (ARAN) ha ricordato la genesi dell’art. 22 e gli impegni che con esso le parti hanno inteso raggiungere, sottolineando l’importanza che l’Amministrazione attribuisce a questa "sessione di studio".
I dirigenti MIUR hanno evidenziato come l’autonomia delle istituzioni scolastiche imponga una riflessione sul profilo e le competenze dei docenti, sempre più articolate per rispondere, nel miglior modo possibile, al nuovo modello di scuola.
E’ stato positivamente sottolineato il passaggio - operato dal nuovo CCNL - dalle “funzioni obiettivo” alle nuove e più flessibili “funzioni strumentali”, ritenute anch’esse, però, non più sufficienti a riconoscere la complessità e l’articolazione del lavoro nella scuola.
L'incontro ha le caratteristiche di un “approccio di studio”, ma il nodo delle risorse non può essere eluso: va negativamente registrato, infatti, che la Finanziaria 2004, in discussione in Parlamento, non destina adeguati investimenti per la scuola e per il rinnovo del contratto dei suoi lavoratori.
Analizzando i contenuti dell’art. 22 è stato messa in evidenza la condivisione dell’obiettivo principale: l’attività della commissione deve finalizzare la propria attività alla realizzazione di meccanismi di carriera che “contribuiscano alla costruzione di una scuola di alto e qualificato profilo…”.

Prossimo riunione martedì 9 dicembre 2003

Torna al menu

19 Novembre 2003

Compensi RdC

REVISORI
dei CONTI

Il Ministro dell’Istruzione ha firmato, congiuntamente al Ministro dell’Economia e delle Finanze, il provvedimento con il quale è stato fissato il compenso annuo lordo spettante dal 1° settembre 2002 ai componenti del Collegi dei Revisori dei Conti:
- euro 1.810 per il Presidente (MEF)
- euro 1.550 per i componenti (MIUR - EELL)

Nota MIUR del 19 Novembre 2003
Collegio dei revisori dei conti presso le istituzioni scolastiche. Determinazione dei compensi
Decreto Interministeriale Miur-MEF del 18/11/2003

Torna al menu

11 Novembre 2003

Fondo d'istituto

CCNL
Chiarimenti ?

E' pronta
la Nota Miur
sul F.I.S.
Finanziamenti separati per compensi exArt. 86 CCNL, lettere f, g, h, i

Si è svolto un incontro sui chiarimenti in merito all’attribuzione delle risorse del Fondo di istituto alle singole istituzioni scolastiche.
L’Amministrazione ha illustrato le linee di una nota di servizio rivolta ai Direttori Generali Regionali, contenente indicazioni per la quantificazione delle risorse da destinare alla composizione del fondo.
E’ stato confermato che, per il corrente anno scolastico, restano in vigore i criteri di attribuzione delle risorse già previsti nel CCNL 26.5.1999, con le integrazioni stabilite nel nuovo CCNL.
L’Amministrazione si è dichiarata disponibile ad accogliere alcune richieste avanzate dalle OOSS:
  • Le nuove risorse previste dall’art. 82, comma 1, lett. a) e b) del CCNL 24.7.2003 devono essere riferite al personale docente ed educativo in servizio (organico di fatto)
  • Tutte le voci di cui all’art. 86, comma 2, lett. f (indennità di turno notturno/festivo), g (indennità di bi-trilinguismo), h (compenso sostituto DSGA) ed i (quota variabile indennità amministrazione DSGA), devono essere alimentate con separati stanziamenti aggiuntivi

A margine dell'incontro si è discusso della retribuzione del personale che sostituisce i DSGA: l’Amministrazione si è impegnata ad elaborare una nota di chiarimento.

Torna al menu

10 Novembre 2003

Assemblea

Diritto di Assemblea

Elezioni RSU 2003
DIRITTO di ASSEMBLEA

C'è un giudice a Latina ...
Riconosciuta l'illegittimità
dell'Art. 8 del CCNL 24/7/2003

Ulteriori notizie su www.anplazio.it

Visita il sito ANP - Visita il sito ANQUAP - in costruzione / Visita il sito CIDA
TRIBUNALE DI LATINA: VINCE IL DIRITTO, PERDE L’ARROGANZA

Torna al menu

6 Novembre 2003

Agenzia Entrate

Codice
fiscale

CODICE FISCALE: SOFTWARE PER IL CONTROLLO FORMALE ON LINE

Il codice fiscale rappresenta lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni  pubbliche. L'unico valido è quello rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. Dal 6 novembre scorso, l'Agenzia ha messo a  disposizione dei cittadini sul proprio sito Internet un servizio appositamente studiato per venire incontro alle esigenze di tutti quei contribuenti alle prese con eventuali casi di omocodia: anomalia che si verifica quando due persone, nate nello stesso giorno e nello stesso Comune e con dati anagrafici simili, dovrebbero ricevere lo stesso codice fiscale.

http://www.agenziaentrate.it/servizi/duplicatocf/controllo_formale.htm

Torna al menu

6 Novembre 2003

Mobilità

CCNI

Si è svolto il primo incontro sulla mobilità del personale della scuola; è stata effettuata una ricognizione delle ”problematiche”, individuando come temi di discussione:
  • mobilità intercompartimentale
  • ”esubero” e relativi interventi di gestione
  • mobilità di comparto

Sul primo punto, con specifico riferimento alla ricollocazione del personale docente confermato permanentemente inidoneo alla propria funzione (vedi art. 35, comma 5, legge 289/2002), l’Amministrazione ha dato notizia di aver ricevuto dal Dipartimento della Funzione Pubblica della presidenza del Consiglio dei Ministri - fin dallo scorso aprile - risposta negativa in relazione alla propria richiesta di attivazione di procedure atte ad agevolare il ”transito” in altre Amministrazioni del suddetto personale.

Sul secondo punto è stato rilevato che il disegno di legge concernente la “Finanziaria” per il 2004 interviene nuovamente sulla gestione degli ”esuberi”, aggravando situazioni già ”compromesse” da trascorse scelte legislative (decreto-legge 212/2002, convertito nella legge 268/2002 e legge Finanziaria 2003), situazioni peraltro non gestite dall’Amministrazione che risulta inadempiente rispetto a tutti i percorsi di formazione in servizio e di riqualificazione professionale di sua competenza.
La nuova Finanziaria, infatti prevede che:

  • i docenti in situazione di soprannumerarietà, appartenenti a classi di concorso in esubero a livello provinciale e che siano in possesso del prescritto titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni disabili siano trasferiti su posti di sostegno
  • siano istituiti corsi di specializzazione “coatta” nell’ambito delle attività di riconversione

In relazione al rinnovo del Contratto Collettivo Integrativo Nazionale inerente la mobilità di comparto si è convenuto di concludere la trattativa per metà dicembre.

Prossimi incontri: giovedì 20 e venerdì 21 novembre 2003

Torna al menu

5 Novembre 2003

Ricorso ANP

CCNL

CCNL Scuola 2002-2005
Depositato dall'Anp un ricorso al TAR del Lazio

Torna al menu

5 Novembre 2003

Sequenze contrattuali

Code CCNL
2002/2005

Si è svolto l'incontro sul tema della valorizzazione della professionalità del personale ATA, che è stato finalizzato ad una prima ricognizione dei problemi attuativi dei nuovi istituti contrattuali in materia:
  • art. 61 - formazione in servizio
  • art. 62 - fruizione del diritto alla formazione
  • art. 63 - livelli di attività
  • art. 48 - mobilità professionale
  • art. 49 - valorizzazione della professionalità degli assistenti amministrativi, degli assistenti tecnici, dei collaboratori scolastici).

I dirigenti MIUR hanno dichiarato l’intenzione di definire in tempi brevi un modello di formazione generalizzata e permanente che permetta la certificazione delle competenze del personale, anche in funzione della valorizzazione professionale prevista dal CCNL, sulla base di risorse già disponibili sul capitolo di spesa "formazione" ed hanno assunto l’impegno ad approfondire analiticamente le diverse questioni (modelli concorsuali, procedure, risorse) riguardanti la mobilità e la valorizzazione professionale delle diverse qualifiche, passaggio propedeutico alla formalizzazione e alla stipula del contratto integrativo.

La proposta dell’amministrazione vorrebbe, nonostante l'assenza di risorse adeguate:

  • istituire una figura di area “C” per scuola (circa 10 mila);
  • riservare la quota del 50% di tali posti ai concorsi esterni in attuazione della sentenza della corte costituzionale n. 194/2002;
  • attivare un percorso selettivo riservato a pochi;
  • assegnare la sede ai vincitori di concorso con la conseguente messa in soprannumero di una quota corrispondente di area “B”.

Torna al menu

5 Novembre 2003

Protesta USR Lazio

Protesta
ANP-ANQUAP/CIDA

ASSEMBLEA
N E G A T A !

L'unione sindacale ANP-ANQUAP/CIDA annuncia la presentazione del proprio programma elettorale nel Lazio indicendo un'assemblea territoriale in orario di servizio - aperta a tutto il personale delle scuole della regione - a Roma, presso i locali dell'Ufficio Scolastico Regionale, in via Ostiense 131/L.

Relatori:
Valentino Favero, rappr. unione sind. ANP-ANQUAP/CIDA
Giorgio Rembado, Presidente nazionale ANP e CIDA
Giorgio Germani, Presidente nazionale ANQUAP
Paola Tonna, Presidente nazionale APEF
Flavia De Vincenzi, Presidente nazionale ANVI
Antonio Zucaro, Pres.Fed.Naz. Funzione Pubblica/CIDA

5/11/03 ore 11.30: Manifestazione sotto la sede dell'USR, a Roma, in Via Ostiense 131/L
Link al sito ANP

Torna al menu

3 Novembre 2003

Protesta ARAN

Assemblea
. . .
Assemblea

Visita il sito ANP - Visita il sito ANQUAP - in costruzione / Visita il sito CIDA
COMUNICATO STAMPA
DIRIGENTI, DOCENTI E QUADRI MANIFESTERANNO IMBAVAGLIATI CONTRO ARAN

PIENA RIUSCITA DELLA MANIFESTAZIONE DI PROTESTA DAVANTI ALLA SEDE DELL'ARAN
Link al sito ANP

Torna al menu

24 Ottobre 2003

RSU 2003

Diritto di Assemblea


Latina: il CSA prende atto della sentenza del giudice e fa un passo indietro: legittime le assemblee indette dall'Anp
Link al sito ANP

 

 

 

 

Roma
5 Novembre 2003
ore 11.30 - 13.30


ARAN, Amministrazione e sindacato unico contro il diritto di assemblea
L'Anp chiede l'intervento del Ministro della Funzione Pubblica Mazzella
e indirizza una lettera aperta a tutto il personale della scuola

Una nota dell'ARAN, sollecitata dal MIUR e da questi subito fatta propria con una tempestività inusitata per le consuetudini ministeriali - nota ARAN n. 7295 del 22/10/2003 e Telefax Urgentissimo del MIUR dello stesso giorno - afferma che solo i sindacati rappresentativi possono tenere assemblee nelle scuole, anche durante la campagna elettorale per le elezioni delle RSU, facendosi in tal modo strumento del monopolio sindacale.
Abbiamo chiesto l'intervento del Ministro della Funzione Pubblica, Avv. Luigi Mazzella, affinchè sia ristabilita la legalità e sia garantito il rispetto delle libertà violate.
Nel contempo, abbiamo indirizzato una lettera aperta a tutto il personale delle scuole italiane, con la quale denunciamo la violazione di un loro sacrosanto diritto garantito dalla costituzione, quello di ricevere una compiuta informazione e di poter discutere liberamente le diverse posizioni in campo in occasione delle prossime elezioni delle RSU. La lettera si conclude con l'invito a tutto il personale a partecipare alle assemblee indette dall'ANP/CIDA e a candidarsi nelle liste dell'ANP-ANQUAP/CIDA, e a votarle.


- /

L'unione sindacale ANP-ANQUAP/CIDA annuncia la presentazione del proprio programma elettorale nel Lazio indicendo un'assemblea territoriale in orario di servizio - aperta a tutto il personale delle scuole della regione - a Roma, presso i locali dell'Ufficio Scolastico Regionale, in via Ostiense 131/L.

Relatori:
Valentino Favero, rappr. unione sind. ANP-ANQUAP/CIDA
Giorgio Rembado, Presidente nazionale ANP e CIDA
Giorgio Germani, Presidente nazionale ANQUAP
Paola Tonna, Presidente nazionale APEF
Flavia De Vincenzi, Presidente nazionale ANVI
Antonio Zucaro, Pres.Fed.Naz. Funzione Pubblica/CIDA

Torna al menu

7-15 Ottobre 2003

Sequenze contrattuali

CCNL

Calendario degli incontri con l'ARAN per le sequenze contrattuali previste dal CCNL del Comparto Scuola del 24/7/2003

->  martedì 7 ottobre ore 10,00: - sequenza contrattuale prevista dall'art. 28 del CCNL 24/7/03 (Attività aggiuntive e ore eccedenti)

Nel primo incontro della sequenza contrattuale per Attività aggiuntive e ore eccedenti  i rappresentanti dell’ARAN, del MIUR e delle OO.SS. firmatarie del CCNL, hanno proceduto, preliminarmente, alla ricognizione (compensi e norme di riferimento) delle varie tipologie delle attività in questione.  La delegazione pubblica si è riservata di predisporre una prima ipotesi di proposta.

->  martedì 7 ottobre ore 15,00:  - sequenza contrattuale prevista dall'art. 83 del CCNL 24/7/03 (Criteri di ripartizione delle risorse per il finanziamento del fondo dell'istituzione scolastica)

Nel primo incontro della sequenza contrattuale per Criteri di ripartizione delle risorse per il finanziamento del fondo dell'istituzione scolastica i rappresentanti dell’ARAN, del MIUR e di CGIL, CISL, UIL Scuola, SNALS e Gilda hanno preliminarmente analizzato lo "stato dell’arte", con riferimento alle risorse, ai criteri e alle modalità, della definizione complessiva del FIS (Fondo Istituzioni Scolastiche).  Le OO.SS. hanno richiesto - prima di procedere alla conferma o alla modifica degli attuali criteri di distribuzione delle risorse alle scuole - di verificare il “non speso” (rispetto alla massa contrattualmente impegnata negli anni precedenti) per il suo riutilizzo.  Considerati i presumibili tempi (NON BREVI) per la risoluzione contrattuale relativa alla sequenza - che vengano date al più presto indicazioni alle scuole affinché le stesse procedano alla determinazione del Fondo di istituto sulla scorta dei criteri comunque già previsti e definiti dal recente CCNL 2002/2005.  Di conseguenza i nuovi parametri e le nuove modalità, da individuare attraverso questa sequenza contrattuale, potrebbero entrare in vigore dall’anno scolastico 2004/05.

->-> Incontro: martedì 14 ottobre 2003:
Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l'emarginazione scolastica (art. 9)
L'amministrazione si è riproposta di convocare le OO.SS. per l'informazione preventiva di cui all'art. 9 dopo che la società informatica incaricata consegnerà (entro il 20 di ottobre) una serie di dati su cui definire gli indicatori da utilizzare per la determinazione delle risorse - da assegnare alle diverse realtà regionali - per l'attivazione di progetti finalizzati definiti dalle istituzioni scolastiche.

Funzioni strumentali al piano dell'offerta formativa (art. 30) - incarichi specifici ATA (art. 47)
L'amministrazione ha presentato le procedure di applicazione che - secondo quanto disposto dall'art. 30, comma 1, del CCNL - consentono di attribuire alle istituzioni scolastiche quanto le stesse hanno già avuto nel decorso anno scolastico (preso a riferimento dal testo contrattuale), tenuto conto che l'attuale CCNL non prevede alcuna istanza contrattuale nazionale o decentrata sulla materia.
Analogamente ha chiesto di procedere riguardo all'applicazione dell'art. 47 relativamente agli incarichi specifici da attribuire al personale ATA (ex funzioni aggiuntive). A tal fine, sulla base del nuovo CCNL, vanno assicurate le somme già attribuite nel decorso anno scolastico.
Alla ripresa del confronto,
mercoledì 15 ottobre, l'Amministrazione - che si era riservata un approfondimento - ha dichiarato di condividere la proposta frlle OOSS e di attribuire quindi alle Direzioni regionali le somme complessivamente già assegnate lo scorso anno per le ex funzioni obiettivo (docenti) e le per le ex funzioni aggiuntive (ATA) sulla base dell'applicazione del precedente contratto. Si opererà comunque una ricognizione presso ogni Direzione regionale onde verificare l'eventualità di vuoti finanziari nelle scuole per questi capitoli; comunque, sono state già accreditate le risorse finanziarie per i primi quattro mesi dell’anno scolastico.

Fondo dell'istituzione scolastica (artt. 82-86)
L'Amministrazione ha presentato una ricognizione delle fonti che costituiscono le voci di entrata del fondo per l'istituzione scolastica, riservandosi di verificare e di sottoporre entro breve tempo una bozza di circolare che enumeri correttamente le fonti normative e le attività da retribuire.
Tra i problemi affrontati anche le modalità di retribuzione del personale che sostituisce il DSGA: l'Amministrazione ha comunicato di aver predisposto una specifica richiesta di chiarimenti all'ARAN.

-> martedì 14 ottobre ore 10,00: - sequenza contrattuale prevista dall'art. 142 - 4° comma (Normativa vigente e disapplicazioni)

La sequenza è finalizzata ad un riesame delle norme (di legge e di contratto) pregresse, sotto il profilo dell’attualità della vigenza o della disapplicazione.
La discussione, oltre a esaminare le eventuali integrazioni e correzioni dell’articolo 142, ha affrontato anche ulteriori temi interpretativi proposti dalle Organizzazioni Sindacali.
In particolare, le questioni dibattute hanno riguardato:

  • l’indicazione contenuta nel comma 1, lettera f), n. 10, dell’articolo 142 e cioè la vigenza dell’articolo 25, commi 16 e 17, del CCNL del 4 agosto 1995. Tale indicazione è risultata erroneamente apposta, in quanto la materia è ormai regolamentata dal decreto legislativo 151/2001 e non necessita, pertanto, di alcuna ulteriore specificazione contrattuale
  • l’effettiva portata del richiamo (contenuto nel comma 1, lettera f), n. 7, dell’articolo 142) alla vigenza dell’articolo 69 del CCNL del 4 agosto 1995, finalizzato esclusivamente alla individuazione delle modalità di determinazione delle indennità in esso indicate.
    Risulta errato, quindi, far discendere da tale richiamo l’esistenza attuale dell’istituto della reggenza ai fini della sostituzione del DSGA, come prospettato dalla nota trasmessa dal MIUR il 10 settembre.
    Il ricorso a tale istituto deve avvenire soltanto in casi eccezionali, nell’impossibilità accertata di utilizzazione delle forme di sostituzione previste dal CCNL e comunque in via temporanea
    L’istituto delle funzioni superiori è regolato dal Dlgs 165
    che, dal punto di vista della gerarchia delle fonti, è prevalente.
  • il chiarimento sulla retribuibilità dell’aspettativa per ”dottorato di ricerca” (prevista dal comma 2 dell’articolo 18 del CCNL).
    Dal momento che la norma contenuta nell’articolo 52, comma 57, della legge 448/2001 (che prevede il mantenimento del trattamento economico in caso di aspettativa per l’ammissione a corsi di dottorato di ricerca senza borsa di studio o in caso di rinuncia a quest’ultima) è successiva al 13 gennaio 1994 (data - richiamata dall’art. 142 - di stipula del primo CCNL del Comparto Ministeri, assunta a “spartiacque” per l’applicabilità delle disposizioni di legge fino ad allora vigenti) deve considerarsi pienamente applicabile
  • l’interpretazione dell’articolo 8, comma 2, del CCNL, riguardante le assemblee.
    L’ARAN ha convenuto sull’opportunità di precisare che il limite di due assemblee al mese riguarda le singole categorie di personale (docente e ATA).
    Due assemblee rivolte ai soli docenti, quindi, non impediscono l’indizione di altre due assemblee rivolte al personale ATA e viceversa
  • l’interpretazione dell’articolo 127, riguardante l’attività di collaborazione con il dirigente scolastico nelle istituzioni educative.
    Le due collaborazioni previste da questa norma devono considerarsi aggiuntive rispetto a quelle previste per l’istituzione scolastica (art. 86, comma 2, lettera e)
  • la vigenza delle norme attuative della legge 146/1990, poste in allegato al CCNL del 26 maggio 1999.
    L’ARAN ha condiviso l’orientamento secondo il quale in mancanza del nuovo accordo, non ancora stipulato, ci si deve riferire a tale allegato, già certificato dalla Commissione di Garanzia

Su altri argomenti presi in considerazione durante la riunione le parti hanno convenuto di dover svolgere ulteriori approfondimenti, riservandosi di esaminare anche altri problemi che dovessero emergere in sede di applicazione del CCNL del 24 luglio 2003.
La definitiva stesura dell’accordo sulla sequenza contrattuale avverrà pertanto successivamente, tenendo conto dell’esigenza di concludere la trattativa entro il 31 dicembre.
Sulle materie discusse le OO.SS. della scuola chiederanno, nel frattempo, all’ARAN una formalizzazione di quanto convenuto nel corso dell’incontro, al fine di ottenere un’applicazione uniforme delle disposizioni contrattuali che hanno dato finora luogo ad incertezze.

Il calendario dei prossimi incontri

  • mercoledì 22 ottobre 2003, ore 10: formazione del personale
  • mercoledì 22 ottobre 2003, ore 15.30: funzioni miste ATA
  • martedì 28 ottobre 2003, ore 15.30: mobilità e riconversioni
  • mercoledì 29 ottobre 2003 - ore 15,30: regolamento supplenze ATA, inquadramento DSGA;
  • giovedì 30 ottobre 2003 - ore 9,30: confronto per l’applicazione degli art. 48 e 49 CCNL;
  • mercoledì 5 novembre 2003 - ore 15,30: mobilità personale docente e ATA, mobilità intercompartimentale, professionale e territoriale, inidonei al servizio d’istituto;
  • venerdì 7 novembre 2003 - ore 15,30: sequenza personale all’estero.

Torna al menu

News

Pagine collegate Su ] FNADA News n. 12/2003 ] [ FNADA News n. 11/2003 ] FNADA News n. 10/2003 ] FNADA News n. 9/2003 ] FNADA News n. 7-8/2003 ] FNADA News n. 6/2003 ] FNADA News n. 5/2003 ] FNADA News n. 4/2003 ] FNADA News n. 3/2003 ] FNADA News n. 2/2003 ] FNADA News n. 1/2003 ]

Rendi FNADA Web
la tua home page

Home Page

Link non funzionanti ?  Errori nella pagina ?  Perchè non segnalarli per la rettifica  !

Torna all'inizio della pagina